home chi siamo realizzazioni agenda contatti sito ugai
 
Chapter Ohara di Ikebana
Ikebana significa letteralmente "fiori viventi", intendendo con questo far rivivere i fiori nel vaso, come nel prato o sull'albero da cui sono stati colti. Le composizioni sono eseguite con fiori freschi.
Come altre arti tradizionali giapponesi, mette in luce alcune nozioni fondamentali: la valorizzazione del vuoto, la ricerca dell'essenziale, l'importanza dell'asimmetria, tipica di tutto ciò che è spontaneo o esprime un momento vitale.
La pratica dell'Ikebana insegna l'osservazione della natura, la pazienza, la riflessione. Non richiede solamente l'applicazione di regole per la composizione, ma introduce a una poetica conoscenza del mondo vegetale e dei cicli stagionali, come i sottili cambiamenti che avvertono dell'arrivo della primavera o della fine dell'autunno.

Arte orientale antica, con secoli di vita, nata dall'offerta rituale di fiori a Budda, è impostata su regole precise, con proporzioni fisse fra vaso, rami e fiori.
L'Ikebana ha saputo adeguarsi alle tendenze figurative del nostro tempo: diventa una ricerca di grafismo, colori e volumi, facile da inserire nella nostra vita quotidiana e negli ambienti occidentali moderni.

I corsi si sviluppano secondo le direttive della Scuola Ohara di Tokyo, con insegnanti italiani e giapponesi. Alla base dell'insegnamento vi è lo studio dei valori culturali giapponesi e delle tecniche tradizionali.
Ogni corso è annuale e prevede circa 10 lezioni, con frequenza quindicinale. Il Chapter Milano è autorizzato dalla Scuola Ohara a rilasciare certificati e diplomi originali.

Corsi brevi
Lezioni dedicate all'aprofondimento di uno stile compositivo: paesaggio, rimpa, bunjin, o a un fiore: rosa, loto, peonia.

Lezioni a tema
Nanga (pittura orientale ad inchiostro di china). Bonseki (composizione di pietre e sabbia su vassoio).

Scuola di Decorazione Floreale
Fin dai tempi antichi i fiori fanno parte della vita dell'uomo e la loro presenza ha assunto nelle varie epoche significati diversi. In epoca vittoriana sontuose creazioni abbellivano i pranzi reali ed è un capo-giardiniere della corte britannica l'autore del primo libro, che spiega le tecniche per conservare e comporre i fiori. In Europa è ancora un'inglese, Constance Spray, che nel XX secolo codifica per prima le regole di base della composizione floreale, ancora oggi valide.

In Italia, Camilla Malvasia introduce questa arte e le sue allieve del Garden Club di Bologna fondano, assieme ai Garden Club di Milano, Perugia e Savona, la "Scuola Italiana di Arte Floreale SIAF Camilla Malvasia", per rendere omaggio al suo nome. La Scuola è ormai presente in 26 Garden Club italiani.

Nello svolgimento dei corsi si insegnano le possibilità compositive: dapprima gli stili classici, con linee geometriche, come triangolo, diagonale, verticale, semicerchio, sfera e inoltre centri-tavola.
Si passa poi allo studio dei fiori nell'arte attraverso i secoli: dagli Egizi ai Romani e dal Medioevo al Rinascimento, fino al Liberty e all'Art Déco. Ogni decorazione è liberamente ispirata all'epoca scelta, con una ricerca accurata, in cui si affina il gusto e la preparazione artistica dell'allievo. Vengono infine definite le regole della composizione moderna, dove contenitori ed elementi compositivi richiedono maggiore linearità nel loro disegno.

Ogni corso è annuale e prevede da 12 a 15 lezioni, con frequenza quindicinale e insegnanti diplomati. Alla conclusione di ogni corso viene rilasciato un certificato di frequenza, che permette, alla fine di quattro anni, di accedere agli esami per ottenere il diploma.

Corsi brevi
Cicli di 3/6 incontri della durata di due o tre ore dedicati a un solo argomento ad esempio la decorazione della tavola, i bouquet, i cestini fioriti, festoni, ghirlande.

Lezioni a tema
Lezioni singole in occasioni di particolari eventi e festività: Halloween, Natale, San Valentino, Pasqua.

Altre attività
Seminari di approfondimento
Stage di una o più giornate riservati agli allievi di Decorazione Floreale o Ikebana, con insegnanti provenienti dall'Italia, dall'Europa e dal Giappone.

En plein air
Gite, visite guidate a parchi, giardini e mostre. Lezioni all'aperto con raccolta dei fiori sul posto.

I pomeriggi del Garden
Lezioni dimostrative di cucina a tema, dove erbe e fiori entrano da protagonisti nelle ricette o vengono utilizzati per la decorazione dei piatti.
In occasione delle festività, dell'apertura e chiusura delle attività, i soci si ritrovano per salutarsi con assaggi e scambi di ricette.

Giardinaggio
Lezioni teoriche e pratiche in sede e all'aperto con l'intervento di esperti del settore.

Varie
Collages fotografici, fiori di seta, fiori di carta.


© 2003  Garden Club Milano credits